4 marzo 2017: San Sperate festeggia il dato aperto [aggiornato]

4 marzo 2017: San Sperate festeggia il dato aperto [aggiornato]

Datinanta è un’iniziativa ideata da un gruppo di appassionati con l’intenzione di promuovere attività partecipate dal basso che favoriscano la diffusione dei dati aperti.

Il 4 marzo 2017, in tutto il mondo, si festeggerà la giornata del dato aperto. Una celebrazione che si ripeterà per la quinta volta nella storia, in cui volontari di tutto il mondo organizzeranno eventi locali per raccontare e mostrare i benefici derivanti dal dato aperto e incoraggiare così l’adozione di strumenti open nelle istituzioni, nelle aziende e nella società civile. 

Open data e trasparenza al comune di San Sperate

Il comitato organizzatore Datinanta coordinerà nel Comune di San Sperate i festeggiamenti del 4 marzo attraverso due iniziative parallele dedicate non soltanto agli addetti ai lavori ma anche – e soprattutto – alla popolazione.

Presso la sala consiliare si terrà un convegno presenziato da personalità del mondo istituzionale e accademico, con interventi sull’importanza del dato libero e gli strumenti utili per raccoglierli e diffonderli.

Di seguito il programma definitivo.

Convegno sugli Open Data

Aula consiliare

  • 09.30 – Apertura dei lavori
    Sindaco Enrico Collu
  • 09.40 – Saluti istituzionali
    Michela Melis – D. G. Direzione generale per la comunicazione e Responsabile per la trasparenza e la prevenzione della corruzione della Regione Sardegna
  • 10.00 – La trasparenza accessibile
    Riccardo Porcu – Direttore Servizio comunicazione istituzionale, trasparenza e coordinamento rete Urp e archivi della Direzione Generale per la comunicazione
  • 10.30 – Il censimento delle opere d’arte
    Rita Ladogana – Ricercatrice di Storia dell’Arte Contemporanea dell’Università di Cagliari
  • 11.00 – L’impegno della regione nella catalogazione delle opere di Sciola
    Roberta Sanna – Direttore Servizio beni culturali e sistema museale dell’Assessorato della pubblica istruzione, beni culturali, informazione, spettacolo e sport
  • 11.30 – I dati aperti della Pubblica Amministrazione
    Antonello Pellegrino – D.G. Direzione generale degli affari generali e della società dell’informazione dell’Assessorato degli affari generali, personale e riforma della Regione
  • 12.00 – Intervento dell’assessore Katia Pilloni
  • 12.15 – La trasparenza del comune di San Sperate
    Maria Benedetta Fadda – Segretaria Comunale del Comune di San Sperate
  • 12.30 – Conclusioni

Progetti e workshop

Piazza Gramsci

  • 10.00 – Presentazione delle attività
  • Catalogazione delle Opere di Sciola
    Diego Usai
  • Mappatura con le OpenStreetMap
    Sardinia Open Data
  • Censimento delle piante da frutto
    Cristian Lai
  • CAMINERAS Ufficio mobile e Centro Eurodesk dell’Urp della Presidenza della Regione Sardegna

I risultati delle attività verranno presentati in aula consiliare a partire dalle ore 16. 

A contorno delle attività svolte la mattina, le ragazze di Sardegna Creativa percorreranno i principali luoghi di incontro del comune, per raccogliere testimonianze della popolazione anziana sotto forma di video storie da condividere sui principali canali social.

  • Quella degli Open Data è una battaglia importante, nella quale il peggior nemico è l’indifferenza e indolenza della P.A.
    Apertura e riuso dei dati è la via verso la trasparenza e semplificazione, purtroppo la P.A. italiana va nella direzione opposta.
    Sono inevitabilmente delle generalizzazioni, ma va considerato che se parliamo e discutiamo di concetti di fondo, dell’importanza degli OD, alla fine saremo tutti d’accordo.
    Se invece entriamo nel merito delle questioni e tocchiamo i punti nevralgici, se andiamo sullo specifico dei casi concreti, allora parlare di dati riutilizzabili potrebbe assumere una forma molto più discrezionale, vaga, e mai realizzata.

    Nonostante queste criticità, saluto con grande interesse questa manifestazione. Se c’è la volontà e la sensibilità sincera delle persone, gli Open Data saranno uno strumento di miglioramento concreto.

    Complimenti agli organizzatori e al Comune di San Sperate per l’iniziativa.

Comments are closed.